Barber Masterclass, CPFP “Fabio Baldi” di Capranica – Intervista a Luciano Alimelli del Lucianino’s Barber Shop

Identikit di “Lucianino Barber Shop” 

Lucianino Barber Shop nasce dalla mia idea, la mia volontà di diventare un barbiere. Ma non un barbiere vecchio stile, ma appunto un barbiere moderno, un barbiere attento alle esigenze degli uomini di oggi.  

L’apertura del mio locale è stata ormai sei anni fa, era Marzo 2016, e abbiamo fatto quello che è stato il primo barbershop nella Tuscia, con un locale vintage, un localeattento al dettaglio e un locale pronto a rispettare quella che è oggi la ricerca dell’uomo nel servizio della barba nel servizio di un capello “figo” e moderno. 

Puoi raccontarci il tuo percorso professionale per diventare barbiere? 

Io sono diventato barbiere grazie al corso di studi che ho fatto a Roma all’Accademia Anap che è un’accademia di acconciatore sia per il femminile che per il maschile. Mi sono iscritto ad ottobre 2011 e ho fatto i due anni di formazione tecnica e di apprendistato e poi un ulteriore anno di specializzazione. Nel 2014 ho finito questo percorso e sono diventato un acconciatore professionale del mondo del beauty. Poi sono diventato barbiere nello specifico perché la mia volontà era quella di affermarmi e diventare bravo nell’ambito del maschile quindi il barbershop e della cura 360 ° dei capelli e della barba rivolta verso l’uomo. Quindi mi sono specializzato nel lavoro del barbiere facendo corsi di formazione specifici, ho fatto corsi di formazione in tutta Italia, a partire da Milano, a finire a Trapani, passando per Roma e altro. 

E grazie a tutti tutta questa formazione oggi mi ritengo un buon barbiere, che può offrire un bel servizio ai suoi clienti. 

Puoi descriverci cosa farete in questa Masterclass? 

La Masterclass che andremo ad effettuare al “Fabio Baldi” di Capranica è una masterclass improntata sul lavoro del barbiere. Faremo un’introduzione sul mondo della Barberia e sulla storia del Barberia: da quando si hanno le prime tracce del barbierato nel mondo che addirittura di risale a 6000 anni a.C., fino a raggiungere a spiegare che cos’è il barbiere oggi. 

Poi faremo un percorso sia teorico che tecnico su come viene effettuato un servizio di barba modellata e sagomata alla perfezione. E inoltre faremo anche una dimostrazione e una parte teorica di come viene eseguito un taglio uomo: un taglio moderno che va più di moda fra i ragazzi di oggi, quindi grandi sfumature e grandi pettinature. 

Cosa ami più del tuo lavoro? 

La cosa che più amo del mio lavoro è sicuramente tagliare i capelli e realizzare delle barbe giuste a chi, a chi vuole servizi da me e dalla mia arte. Ma soprattutto l’arricchimento e la felicità che mi dà nel creare l’ambiente che più volevo, che più cercavo: quindi un ambiente familiare dove il cliente si senta a casa, dove nascono nuove amicizie, dove nascono dei legami che vanno anche oltre il rapporto barbiere/cliente. È un arricchimento personale, molto molto bello: mi piace conoscere le storie delle persone e far conoscere la mia storia. È veramente una cosa che mi rende gioioso. Quindi ringrazio ogni singolo cliente di questo. 

Qual è il servizio che preferisci offrire ai tuoi clienti? 

Il servizio che preferisco offrire ai miei clienti è soprattutto un servizio che riguarda l’emozione che il cliente vive all’interno della mia Barberia. Non è un servizio che riguarda o il capello o la barba, mi piace quando il cliente si sente emozionato perché capisce veramente che gli stiamo dando l’attenzione giusta, sia per quanto riguarda la barba sia per quanto riguarda il capello. Ma la cosa a cui più tengo è fargli capire che in quel momento siamo dediti a lui, siamo dediti alla sua persona e al servizio che vuole ricevere. 

E la cosa più bella è quando vedo che loro sorridono allo specchio e sono emozionati dal risultato finale, questo va oltre ogni risposta e ogni dialogo: vedere la loro faccia, la cortesia, la loro felicità. A me e i miei ragazzi riempie di gioia.  

Un consiglio che ti senti di dare ai nostri studenti 

Un consiglio che do ad ogni studente è quello di sentire veramente dentro – dentro di loro- se si è accesa quella fiamma di voler diventare un barbiere o anche un parrucchiere e di perseguirla con tenacia, con voglia, con forza, perché sicuramente durante il percorso di formazione si possono avere anche dei momenti difficili da affrontare. Ma sopra a tutto la voglia di farcela fa superare qualsiasi cosa. 

Il mio motto è volere è potere, quindi in bocca al lupo ad ognuno di voi 

Allegati

Rispondi